Skip to main content

Post in Evidenza

La ragazza dei tuoi sogni Luciano Ligabue accordi

Quale amplificatore scegliere? Alcuni modelli interessanti


Come già saprai la qualità del suono non deriva solo da una buona chitarra, serve anche un buon amplificatore. Spesso la gente si concentra solo sulla chitarra, senza sapere che più del 50% della qualità del suono deriva proprio dall'amplificatore.
Puoi avere anche una Stratocaster, ma se la colleghi ad un ampli che fa schifo non aspettarti niente di che. L'amplificatore è una parte essenziale del sound.
Esistono tanti amplificatori, alcuni hanno un suono caldo, altri più pulito o più squillante, altri ancora sono più adatti al rock. Insomma ce ne sono tantissimi per cui risulta molto difficile scegliere quello giusto.
Ecco perché ho deciso di scrivere quest'articolo, ti voglio spiegare un po' le caratteristiche degli amplificatori e farti capire quale fa al caso tuo.
Dopo averti spiegato alcune cose ti parlerò di alcuni amplificatori sotto i 200 euro che ho provato personalmente e che reputo molto interessanti.

Prima di tutto voglio farti capire una cosa molto importante, a cui spesso nessuno pensa. Avere un amplificatore con più Watt non sempre è meglio!
Se ti serve per suonare a casa, di solito un amplificatore che va dai 5 ai 30 W è più che sufficiente, tanto se ne prendi uno da 100-150 W non potrai mai usarlo a pieno in casa. Dovrai stare sempre col volume al minimo, quindi avrai speso più soldi per comprare dei Watt che non userai. 
Invece di spendere soldi per comprare Watt che non usi, spendili per comprare un amplificatore con meno Watt ma di qualità migliore.
Se invece ti serve un amplificatore da usare in sala prove allora un 50 W è ottimo. Se ti esibisci in locali o da altre parti un 100-150 W è perfetto.

Chiarito questo passiamo al lato tecnico. Esistono 3 tipi di amplificatori:
  1. Valvolari: I primi amplificatori esistiti. Si chiamano cosi perché utilizzano delle valvole termoioniche. Hanno un suono bellissimo molto caldo e morbido. Sono perfetti in overdrive. Sono molto fragili e richiedono manutenzione. Le valvole sono soggette ad usura quindi col tempo si dovranno sostituire. Sono i più costosi.
  2. Transistor: Sono più recenti rispetto ai valvolari, hanno avuto un gran successo perché costano di meno. La loro tecnologia è in grado di emulare il suono delle valvole, anche se con qualità leggermente inferiore. Sono più leggeri, più resistenti e richiedono poca manutenzione.
  3. Ibridi: Mettono insieme le caratteristiche dei valvolari e dei transistor. Costano un po' di meno rispetto ai valvolari. Però secondo me è una tecnologia che ancora deve evolversi, ce ne sono pochi davvero buoni.
Sono tipi diversi, con suoni diversi, ma nessuno è migliore dell'altro. Dipende tutto dal proprio gusto.
Io ho provato vari amplificatori (naturalmente tra quelli economici) di tutti e 3 i tipi e questi sono i modelli che personalmente mi sono piaciuti di più:

1. Laney Cub10

 Laney cub10
Il Laney Cub10 è un amplificatore valvolare, uno tra i più economici a dirla tutta, anche se visto il prezzo non sembra. Il suono rispecchia proprio quello dei valvolari, caldo, avvolgente e morbido, e con l'overdrive attivo è una bomba. 
Questo amplificatore è molto piccolo, ma ha un suono davvero pieno, 10 W di potenza che suonano alla grande.

La cosa bella del Laney Cub10 è che si può avere tutta la qualità di un amplificatore valvolare ad un prezzo ragionevole. Una cosa che ho notato è che ha un suono davvero pulito e limpido, quindi richiama proprio l'uso dei pedali.
E' facile fare un amplificatore con un suono sporco, ed oggi ce ne sono tantissimi, ecco perché questo fa la differenza. I pedali che userai su quest'amplificatore renderanno al massimo.

Consente un'ampia gamma di suoni, da incredibilmente puliti a molto caldi e overdrive. Funziona davvero bene con tutti i miei pedali.
Ha solo due piccoli difetti, manca il jack per le cuffie e non c'è neanche un effetto integrato.

2. Vox Pathfinder 10

 Vox pathfinder 10
Questo invece è un amplificatore a transistor. Prezzo irrisorio e qualità assicurata. 10W di potenza, suono eccellente, piccolo e leggero. Prezzo bassissimo ed è anche bello da vedere con il suo aspetto retrò. Il Vox Pathfinder 10 ha un suono mostruoso per le sue dimensioni. 
Questo piccoletto è così al di sopra dei suoi concorrenti che non c'è gara. Per quanto riguarda il suono devo dire che per essere un amplificatore a transistor ha un suono piuttosto pulito.
C'è da dire che non è un AC30, ma ha comunque quel suono tipico della Vox. 
Ha uno strepitoso crunch britannico, fantastico da sentire. Sono stato davvero sorpreso dalla qualità costruttiva di questo amplificatore. 

Dispone di 4 manopole: Gain, Alti, Bassi e Volume. Giocandoci un po' può diventare davvero versatile. Inoltre ha anche un'entrata per le cuffie. Se sei interessato a un piccolo amplificatore da usare in casa, di quelli pratici da 10W, devi assolutamente prendere in considerazione il Vox Pathfinder 10. Dubito che resterai deluso. 

3. Vox VT20 X

Quest'amplificatore a differenza di quelli sopra è di 20 W. Puoi anche non credermi, ma questi 20 W sono talmente potenti che potresti tranquillamente suonarlo in un piccolo locale e non avresti alcun problema.
Il Vox VT20 X include parecchi effetti tra cui distorsioni, tremolo, overdrive, phaser, flanger e molti altri. Ah dimenticavo, questo è un amplificatore ibrido.
Un'altra cosa meravigliosa è il software di editing con cui puoi raccogliere o creare fino a 33 toni personalizzati. 

Peso e dimensioni: 7.3 kg, 410 x 225 x 347 mm, piccolo e abbastanza leggero.
Volume: La cosa che mi ha sorpreso è che un piccolo amplificatore come questo riesce a raggiungere un volume incredibile senza incrinature nel suono.
Controlli: una tonnellata di opzioni. Il layout è semplice e quasi autoesplicativo. Detto questo, ci sono un sacco di opzioni (preset e controlli), quindi una versatilità incredibile. Il Tuner devo dire che funziona bene, spesso non è cosi su molti amplificatori di questa fascia. Il software Tone Room è gratuito, incluso con l'ampli. 
All'interno del software, che si installa facilmente e rileva automaticamente l'amplificatore, ci sono dozzine di toni preimpostati.
Costruzione: l'amplificatore è bello esteticamente ed è molto ben fatto.

Spero che il post ti sia stato utile, se cosi è stato, condividi e lascia un commento. 😉

Comments






I testi delle canzoni che pubblichiamo sono stati scritti da vari autori che potranno richiederci
la rimozione in qualunque momento. In base alla legge n.159 del 22.5.1993 il contenuto di
questi files è da intendersi esclusivamente a uso didattico, di studio e di ricerca.






Top 5 - Ultimi 7 giorni

Accordi di Domani - Artisti uniti per l'abruzzo

Accordi di Favola - Modà

Accordi di Accireme - 24 Grana

Accordi di Sono solo parole - Fabrizio Moro

Elisa Promettimi accordi, testo e video

Play Pause